Sociologia generale

  • Max Weber, L’etica protestante e lo spirito del capitalismo, nuova traduzione filologica condotta nel 2016, in uscita

_____________________________________________________

antonellia-lia-inferni-familiari

Antonella Lia

Inferni familiari

Storie bizzarre di “bolge” domestiche

Mal d’amore, rabbia, narcisismo e potere

Collana Nuovo Ateneo / Psiche e società

ISBN: 978-88-6915-030-2

Prima edizione febbraio 2016

€ 21,00      

Quarta

Inferni familiari demolisce la retorica della famiglia, propone un modo sano di intendere la vita, evidenzia l’origine dei problemi emotivi, orienta le persone tra gli inferni in cui vivono.

Perché inferno? Talora la famiglia soffoca la gioia di vivere: scambia la spontaneità per cattiva educazione o impone l’amore come dovere, trasformando la vita in una catena di sacrifici. E tiene più al potere, al prestigio e all’apparente rispettabilità che alla felicità.

Il libro indaga i disturbi emotivi (quelli alimentari e quelli narcisistici, la violenza di genere, lo stalking, la dipendenza affettiva e il disamore) all’interno di vere e proprie bolge infernali ambientate in famiglie come le nostre.

Dall’inferno esce chi apprezza la vita, rifugge dal potere, insegna ai bambini il rispetto per le regole con l’esempio e non con i sensi di colpa. O chi cura gli anziani per affetto, non per timore di critiche e ricatti.

L’amore nasce dal piacere, mai dal dovere.

Antonella Lia — psicologa, sociologa, docente, blogger, autrice di Abitare la menzogna (Stampa Alternativa) e di ricerche presso l’Università Federico II per la lotta alla camorra — svolge la professione di psicoterapeuta a Napoli.

Ordina senza spese di spedizione su nulladie.com o rivolgiti alla tua libreria preferita. Nulla die è distribuita in tutta Italia e in Canton Ticino.

Nulla die è distribuita in tutta Italia e nel Canton Ticino.

__________________________

donnaametà25kLoredana De Vita, Donna a metà, ISBN 978-88-97364-87-0, pp 204, collana Nuovo ateneo, € 20,00

Esperienze di vita vissuta dimostrano che confrontare la realtà maschile e quella femminile favorisce il superamento dei reciproci stereotipi e conduce a relazioni più mature e sane, di cui si sente il bisogno soprattutto alla luce dell’attenzione mediatica oggi riservata ai terribili eventi di “strage di donne”. È dunque una certezza, non un’utopia, che da un confronto privo di (pre-)giudizi di merito fra uomo e donna possa scaturire il riconoscimento delle peculiarità dell’altro come persona unica, al di là di ogni discriminazione e stereotipo di genere. Il saggio propone spunti di riflessione in questo senso, nel tentativo di incoraggiare alla ricerca del valore autentico degli uomini e delle donne con cui ciascuno di noi vive.

Loredana De Vita insegna attualmente Lingua e letteratura inglese presso un liceo di Napoli. Appassionata di teatro, ha curato la sceneggiatura e la regia di numerose pièce teatrali. Tra le sue pubblicazioni, per i tipi di Armando editore: Giochiamo che ero… Conversazione con chi ama la scuola (2009), Genitori senza controllo(2010), Altro non siamo che voce (2011).

Lo puoi trovare nelle migliori librerie e negli store on line. Oppure richiedilo alla casa editrice: spedizione in giornata e senza spese postali.

Compila il form sottostante per ordinare il libro. Nulla die e Nuovo Ateneo spediscono in giornata e senza spese postali. Se desideri la fattura, aggiungi la Partita Iva e/o il codice fiscale.

Se sei un libraio, leggi qui e qui o compila il form aggiungendo “Libreria” nel campo nome o nel campo commenti.

Una risposta a “Sociologia generale

  1. Pingback: Nuovo Ateneo Nulla die | nuovoateneo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...